"Massaggio" Shiatsu

 

ORIGINE E PRINCIPI ENERGETICI

 

Lo Shiatsu nasce in Oriente intorno al 3000-4000 a.C. quando i primi medici e guaritori scoprirono che posizionando degli aghi in alcune zone del corpo si riuscivano a migliorare molti disturbi fisici.

 

Vi era quindi una relazione tra certi punti del corpo umano e la risoluzione di un malfunzionamento organico.

 

Studiando i collegamenti con gli organi vitali si constatò che questi punti di valore curativo si trovavano lungo delle vie preferenziali, chiamati canali energetici.

 

Le vie energetiche presero il nome di Meridiani, perché percorrono il corpo in senso verticale.

 

 

I meridiani non sono altro che le diramazioni nel corpo dell'energia vitale, detta “Ki” secondo la tradizione medica Cinese e Giapponese (denominate medicine”tradizionali”)

 

(Occorre chiarire che la presenza di questi meridiani è stata poi dimostrata dalle moderne tecniche diagnostiche in modo scientifico)

 

Il presupposto fondamentale per la salute secondo la visione orientale è che il “Ki” fluisca liberamente nel corpo, condizione indispensabile per mantenere uno stato di benessere.

 

Quando il flusso energetico nei meridiani ristagna o rallenta, ecco comparire i primi disturbi o malesseri, che diventano delle vere e proprie malattie, se non si interviene per tempo.

 

Lo Shiatsu è una disciplina Olistica che ha l'obiettivo primario di migliorare il flusso energetico in tutto il corpo e ripristinare a monte, cause presenti o future di malattia.

 

Nella nostra quotidianità vediamo spesso come i sintomi fisici diventano frequenti e ricorrenti, proprio perché, come ci insegnano le medicine tradizionali, non abbiamo riequilibrato la causa, che è spesso di natura energetica.

 

Occorre a questo punto precisare che Shiatsu, non è propriamente un massaggio, ma appunto un trattamento di riequilibrio energetico.

 

 

 

METODO E OBIETTIVI

 

LA SEDUTA

 

Durata della seduta: circa 1 ora

 

A livello generale la seduta di Shiatsu si basa su alcuni punti fondamentali:

  

La non pressione

 

E' un atteggiamento mentale e fisico.

A livello mentale l'operatore si pone con un atteggiamento calmo, paziente, non frettoloso.

A livello fisico si usa il proprio peso anzichè la forza muscolare.

Questi due aspetti vengono normalmente recepiti dal cliente, che si trova da subito in un contesto ottimale per il rilassamento

 

L'uso delle due mani

 

Permette all'operatore di entrare in contatto con l'energia della persona, dove una mano percepisce e sostiene, l'altra esegue il tocco lungo i meridiani.

 

Continuità

 

Il trattamento arriva in profondità con movimenti continui. Continuità è anche la caratteristica dell'energia vitale che andiamo a riequilibrare.

 

Naturalezza

 

Shiatsu è un scambio, un “colloquio senza parole”, dove l'operatore è allenato a sentire l'energia della persona in quel momento e ciò può avvenire solo senza sforzo, senza fretta, con leggerezza; qualità che il ricevente in un clima di fiducia, può imparare a far suo nel contesto di un trattamento e nella sua vita.

 

BENEFICI di Shiatsu NgalSo

 

Qui di seguito possiamo trovare un primo livello di relazione tra i 5 elementi della Medicina Tibetana e gli effetti sui 12 meridiani energetici:

 

ELEMENTO SPAZIO

 

Trattare il meridiano Polmone potenzia lo scambio con l’esterno, migliora le capacità nelle relazioni sociali, riduce la tendenza all’autocommiserazione.

 

Efficace per bronchiti, asma, raffreddori recidivanti.

 

 

Trattare il meridiano Intestino Crasso aiuta a diminuire idee fisse, ossessive e compulsive (orari, abitudini, vizi) e ad allentare il senso di scontentezza e insoddisfazione. E' connesso alla gelosia e all'avarizia.

 

Efficace per attenuare stipsi, cefalea di vario tipo, congestione nasale, sindrome del colon irritabile, pruriti in genere.

 

ELEMENTO TERRA

 

Trattare il meridiano stomaco migliora la capacità di esprimersi in modo efficace e chiaro, riduce la tendenza rimasticare più volte lo stesso argomento, a chiedere sempre spiegazioni su tutto, allenta una visione altamente concettuale e gli schemi fissi nel fare le cose

 

Utile per ridurre la fame eccessiva dovuta all'insicurezza, per alleviare la gastrite, la lentezza nella digestione.

 

 

Trattare il meridiano milza riduce la pulsione verso i cibi dolci, riduce gli sbalzi di umore, migliorano memoria e volontà.

 

Efficace per regolare le attività biologiche cicliche: ciclo sonno/veglia, ciclo mestruale…

 

ELEMENTO VENTO

 

Trattare il meridiano fegato può migliorare la capacità di immagazzinare idee e creare nuovi progetti, si può allentare la propensione all'ira esplosiva, alla polemica, all'ostilità verso il mondo esterno, la tendenza al controllo su altre persone-

 

Utile per la cervicalgia, le emorroidi, i disturbi ovarici, la prostata, la forfora

 

 

Trattare il meridiano cistifellea riduce l'indecisione cronica, l'incostanza, la propensione a non assumersi responsabilità, la tendenza a reprimere l'ira, la timidezza, la mancanza di determinazione nel fare concretamente qualcosa di pianificato.

 

Utile per alleviare tensioni muscolari, il gonfiore, la tendenza ad avere calcoli, la cefalea muscolo tensiva, migliorare il metabolismo dei grassi.

 

ELEMENTO ACQUA

 

Trattare il meridiano del rene ricarica le riserve di energia della persona, migliora lo spirito di iniziativa, riduce pessimismo e l’incapacità a decidere.

 

Utile per ridurre stanchezza cronica, spossatezza improvvisa dopo una normale giornata, occhi gonfi, perdita di appetito, indifferenza sessuale, predisposizione a malattie infiammatorie, dolori lombari, sangue nelle urine, ipertensione, gambe gonfie, insonnia.

 

 

Trattare il meridiano vescica equilibra l'attività del sistema nervoso simpatico e parasimpatico, aiuta a calmare l'ansia, il panico, l'ipersensibilità, l'aggressività, le paure vaghe

 

Utile per liberare tossine dal corpo, migliorare la qualità del sonno, il batticuore, le infiammazioni all'apparato urogenitale, la lombosciatalgia, ritenzione idrica, cellulite, gambe gonfie o pesanti, occhi pesanti o doloranti, freddo alle gambe.

 

ELEMENTO FUOCO

Si divide in Fuoco principale e Secondario.

 

FUOCO PRINCIPALE

 

Trattare il meridiano del cuore equilibra l'energia delle emozioni superficiali (connesse alla frustrazione, ai dispiaceri) e profonde (connesse a desiderio, odio, attaccamento)

 

Stimola la risata, il divertimento, la gioia, aiuta a smuovere persone statiche, abuliche, prive di interessi; per vivere con entusiasmo, per arrivare ad un cambiamento quando si è spenti.

 

Utile per alleviare oppressione toracica, palpitazioni, insonnia.

 

 

Trattare il meridiano intestino tenue potenzia la capacità di discriminare, scegliere, programmare, la capacità logica; di rifiutare qualcosa, fare domande pertinenti, di ridurre la timidezza

 

Utile per un intestino che assimila troppo/poco, disturbi mestruali cronici, cefalea, emicrania.

 

 

Trattare il meridiano Mastro del cuore riduce la pesantezza mentale, la riluttanza ad esprimersi; ipersensibilità, irrequietezza, distrazione, il disinteresse affettivo.

 

Utile per aritmia, ipertensione, problemi circolatori, epistassi, cefalea, vertigini, tremori alle mani, disturbi del sonno, scarsa lucidità mentale.

 

 

Trattare il meridiano triplice riscaldatore allenta una visione eccessiva di pericoli reali o immaginari, i disturbi compulsivi, l'eccesso di prudenza, il senso di inadeguatezza.

 

Utile per il sostegno del sistema immunitario e linfatico,
per tutte le affezioni recidivanti:

migliora bronchite, tosse, allergie, prurito, la sensazione di freddo eccessivo.